Scritto il 23 Dicembre 2009

Il Papa cita… l’Atrio dei Gentili

Il Papa cita… l’Atrio dei Gentili

Ebbene sì, un po’ di orgoglio non guasta ogni tanto. Nel suo Discorso di Auguri alla Curia Romana (datato 21 dicembre 2009) Benedetto XVI parla… dell’Atrio dei Gentili. Possiamo davvero dire, come ha commentato Stella Morra, che… precediamo anche il papa! Ecco la citazione (quasi alla fine del suo discorso):

“Come primo passo dell’evangelizzazione dobbiamo cercare di tenere desta la ricerca (di Dio); dobbiamo preoccuparci che l’uomo non accantoni la questione su Dio come questione essenziale della sua esistenza. Preoccuparci perché egli accetti tale questione e la nostalgia che in essa si nasconde. Mi viene qui in mente la parola che Gesù cita dal profeta Isaia, che cioè il tempio dovrebbe essere una casa di preghiera per tutti i popoli (cfr Is 56, 7; Mc 11, 17). Egli pensava al cosiddetto cortile dei gentili, che sgomberò da affari esteriori perché ci fosse lo spazio libero per i gentili che lì volevano pregare l’unico Dio, anche se non potevano prendere parte al mistero, al cui servizio era riservato l’interno del tempio. Spazio di preghiera per tutti i popoli – si pensava con ciò a persone che conoscono Dio, per così dire, soltanto da lontano; che sono scontente con i loro dèi, riti, miti; che desiderano il Puro e il Grande, anche se Dio rimane per loro il “Dio ignoto” (cfr At 17, 23). Essi dovevano poter pregare il Dio ignoto e così tuttavia essere in relazione con il Dio vero, anche se in mezzo ad oscurità di vario genere. Io penso che la Chiesa dovrebbe anche oggi aprire una sorta di “cortile dei gentili” dove gli uomini possano in una qualche maniera agganciarsi a Dio, senza conoscerlo e prima che abbiano trovato l’accesso al suo mistero, al cui servizio sta la vita interna della Chiesa. Al dialogo con le religioni deve oggi aggiungersi soprattutto il dialogo con coloro per i quali la religione è una cosa estranea, ai quali Dio è sconosciuto e che, tuttavia, non vorrebbero rimanere semplicemente senza Dio, ma avvicinarlo almeno come Sconosciuto”.

(grazie a Stella per la segnalazione)


Potrebbe interessarti:


|

La rinuncia di Benedetto XVI

In questi giorni, dopo lo storico gesto di Benedetto XVI compiuto l’11 di febbraio, da più parti ci hanno segnalato articoli e riflessioni: ve li proponiamo. Articolo “Il Cristianesimo dopo Benedetto XVI” di Giancarla Codrigna…
|

Ci scrive il Vescovo…

Nei giorni scorsi al Presidente dell’Atrio dei Gentili è arrivato dal nostro Vescovo Giuseppe Cavallotto un messaggio che volentieri pubblichiamo. Caro Presidente, ho letto con piacere il programma dei prossimi incontri dell’Atrio dei …
|

Il Papa parla nuovamente di atrio dei gentili

Il 16 maggio scorso è stata celebrata la 44ª Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali: tema: “Il sacerdote e la pastorale nel mondo digitale: i nuovi media al servizio della Parola”. Nel suo messaggio Benedetto XVI ha di nuovo par…

Associazione Culturale
L'Atrio dei Gentili

Via Vescovado, 12
I-12045 Fossano (CN)

info@atriodeigentili.it

Con il supporto di: