Scritto il 25 Settembre 2018

Tre fossanesi a “Torino Spiritualità”

Tre fossanesi a “Torino Spiritualità”

Tre punti di vista diversi, quello della teologa Stella Morra, del pittore e monaco buddista di tradizione zen Lucio Maria Morra e del vescovo di Pinerolo Derio Olivero convergono sull’enigmatico racconto della lotta di Giacobbe (nella foto il trittico e l’autore). L’occasione è l’incontro di venerdì 28 settembre alle 21 nella chiesa di Gesù Nazareno (a Torino)  per Torino Spiritualità (ingresso libero) che, per la prima volta, vede insieme tre fossanesi. Logorato dal combattimento notturno con Dio e tuttavia risoluto a non cedere, Giacobbe incarna una tensione dinamica che fa di lui il paradigma dell’esperienza religiosa. Stessa tensione che anima anche il trittico pittorico che Lucio Maria Morra ha dedicato all’episodio e che, in occasione dell’incontro, sarà esposto nella chiesa, perché come rimarca Olivero, “non si può descrivere un’opera d’arte a distanza pensando di aver esaudito tutto, perché un’opera d’arte va vista, osservata, ammirata. Questo – continua – è un dipinto che descrive bene il preferisco di no. Il no come limite, ma anche il no come apertura”. Un preferisco di no, che come sottolinea il curatore di Torino Spiritualità, Armando Bonaiuto, “è un soprassalto di consapevolezza che pressioni, recinti e conformismo non riescono a contenere, che mentre nega allo stesso tempo afferma. Che cosa? Che qualcosa di incalpestabile esiste, e bisogna sottrarlo alla morsa del mondo”.


Potrebbe interessarti:


“Immaginare il mondo”: seminario estivo 2022

“IMMAGINARE IL MONDO. Una mappa di navigazione per il futuro”. Nel 2020 e nel 2021 la pandemia ha costretto l’Atrio dei Gentili a ridurre a un solo giorno e a modificare il Seminario estivo, un appuntamento che da oltre 15 anni si svolge al Monast…
|

Parlano di noi…

Una gradita sorpresa! Lucio Maria Morra, artista fossanese (sì, per chi se lo chiedesse, è il fratello di Stella Morra) ha dedicato all’Atrio dei Gentili una sua opera. Ne parla in un articolo della rubrica “Il punto sull’arte&#8…
|

L’epidemia Covid non è una parentesi. Un libro per tornare a sperare, insieme

“Il tempo dell’epidemia Covid non è una parentesi. Ci ha parlato, parla, urla. Non possiamo tornare alla società e alla Chiesa di prima. Dobbiamo ricostruire, anzi «costruire sognando» (Ezio Bosso) una nuova società e una nuova Chiesa. In qu…

Associazione Culturale
L'Atrio dei Gentili

Via Vescovado, 12
I-12045 Fossano (CN)

info@atriodeigentili.it

Con il supporto di: